La società Codere raggiunge un EBITDA rettificato di 70,3 milioni di euro nel secondo trimestre dell’anno, l’8,2% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Si registra una crescita in Messico, Spagna e nell’attività online del gruppo, e nonostante il forte deprezzamento del peso argentino e l’aumento delle tasse sui giochi in Argentina e in Italia.

 In questo trimestre, la società ha ottenuto un risultato operativo di 36,9 milioni di euro (5,5% in più rispetto all’anno precedente).

Codere, una delle principali società internazionali nel settore dei giochi privati, ha annunciato oggi i suoi risultati per il secondo trimestre dell’anno, approvato ieri dal Consiglio di amministrazione e che mostra il miglioramento della sua redditività grazie al buon andamento delle sue operazioni in Messico, Spagna e Uruguay, e il crescente contributo del business online.

In questo periodo, la società ha ottenuto un utile operativo di 354,7 milioni di euro, il 5,7% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, a causa della caduta di 29,9 milioni di euro in Argentina e del deprezzamento del pesos rispetto  all’euro, compensato dall’evoluzione positiva in Messico (+4,2 milioni di euro), attività online (+3,5 milioni di euro), Italia (+3,7 milioni di euro) e Spagna (+1, 2 milioni di euro). Codere ha quindi conseguito un utile operativo lordo (EBITDA rettificato) di 70,3 milioni di euro, rispetto ai 65 milioni del secondo trimestre del 2018, con un aumento significativo del margine di 2,5 punti, che raggiunge 19, 8%. Sia l’EBITDA della società sia l’EBITDA rettificato hanno raggiunto il livello più alto dal 2012. Il risultato operativo è aumentato di 2,0 milioni di euro, fino a 36,

Le spese operative in questo trimestre sono diminuite del 7,8%, a 266,7 milioni di euro, principalmente a causa della riduzione dei costi in Argentina, della svalutazione della sua valuta e dei miglioramenti dell’efficienza in Messico, Spagna e altri mercati. Il CEO di Codere, Vicente Di Loreto, ha spiegato che “questi risultati evidenziano le modifiche apportate negli ultimi mesi, con l’attuazione del piano di trasformazione della società, e confermano le aspettative di redditività e la solidità di i principali mercati di Codere, nonostante il minor contributo dell’Argentina ”.

In termini di installazioni , si registra una crescita del numero delle macchine  macchine  dello 0,8%, raggiungendo 56.589 unità. Inoltre, il numero di sale da gioco è rimasto invariato, a 148, e il numero delle slot  è leggermente diminuito, intorno ai 9.900. Messico, Spagna e Uruguay si consolidano, mentre l’Argentina perde peso Le buone prestazioni di Messico, Spagna e Uruguay, nonché quella della nostra attività online, hanno consentito all’azienda di mantenere la propria redditività nel secondo trimestre dell’anno. In Messico, i ricavi del secondo trimestre sono aumentati del 5,3% rispetto allo stesso periodo del 2018, trainati da una crescita del parco slot (+ 5,5%). In Spagna, il reddito operativo nel secondo trimestre dell’anno è cresciuto di 1,2 milioni di euro, il 2,6% rispetto al secondo trimestre del 2018, guidato dalla crescita dei ricavi nel settore delle scommesse sportive faccia a faccia e delle macchine da bar; con il 19% e il 5,8% di unità in più installate, rispettivamente. Infine, l’esposizione dell’Argentina è stata ridotta, che è passata dall’assunzione di 131 milioni di euro dell’EBITDA rettificato nel 2016 (quasi il 50% del consolidato), a circa 65 milioni previsti nel 2019 (meno del 25%), mentre il resto delle unità di business ha speso in questo periodo contribuendo con 121 milioni di euro a circa 220.