CIRSA Gaming Corporation, azienda leader dell’industria del gaming. chiude il bilancio 2018 con un utile operativo di 368,8 milioni di euro, il 5,1% in più rispetto al 2017. I proventi operativi si sono attestati a 1.469,1 milioni di euro, in aumento del 5,2% rispetto all’anno precedente.

Per Joaquim Agut, Presidente e CEO di CIRSA, il 2018 “è stato un anno chiave per la Società grazie all’operazione di acquisto da parte di Blackstone. Voglio sottolineare la fiducia mostrata dal nuovo azionista, sia nel nostro piano strategico che nel team della organizzazione. Personalmente, voglio ringraziare tutte le persone che lavorano in CIRSA per il loro impegno e dedizione totale, rendendo così possibile sia la transazione che la continua crescita del Gruppo “.

Agut ha detto che nel futuro immediato c’è l’obiettivo di “proseguire nell’attuazione del nostro piano strategico lungo le stesse linee di azione di questi ultimi 13 anni, quindi scommettere su una crescita sostenibile concentrandosi sulle imprese e le aree geografiche in cui operiamo. Questo è ciò che ci ha permesso di crescere  negli ultimi 50 trimestri “.

Il comparto delle slot

La divisione Slot in Spagna ha continuato nel 2018 con un trebd di miglioramento,  una tendenza avviata già quattro anni fa, sostenuta anche da acquisti selettivi che ottimizzavano il ritorno sull’investimento e l’applicazione di sinergie operative.

Italia
Il Parlamento italiano ha approvato nel 2018 diversi aumenti delle tasse per lo stesso anno e per i successivi tre, il che ha un impatto significativo sui risultati.  Nonostante la riduzione del parco macchine imposto per legge per più di 1.800 macchine AWP (-20%) alla fine del secondo trimestre, il livello di reddito globale è rimasto stabile.
Negli ultimi anni, incluso il 2018, la leadership di CIRSA in Italia si è concentrata sulla massimizzazione del fatturato per terminale, sia nelle macchine AWP che VLT. Per questo, l’ottimizzazione del mix di prodotto e del punto vendita è stata fondamentale, sia nel canale esercizi pubblici che nelle sale da gioco.