Le autorità della Cina continentale hanno avuto successo nel 2021 nella soppressione delle cosiddette attività di gioco d’azzardo transfrontaliere e continueranno la politica quest’anno, ha comunicato il Ministero della Pubblica Sicurezza cinese.

La Cina, attraverso mezzi che includono “l’inserimento nella lista nera di istituzioni estere e individui che supportano i gruppi di gioco d’azzardo” intende proseguire nella soppressione dei canali per i trasferimenti di capitale del gioco d’azzardo.

La Cina lavorerà con le forze dell’ordine internazionali e spingerà per un’azione di “repressione congiunta” con altri paesi, in modo che i gruppi di gioco d’azzardo transfrontalieri che prendono di mira i cittadini della Cina continentale possano ricevere “severe punizioni”.

Il trasferimento di denaro da prendere di mira per il controllo includono la criptovaluta. Verrebbero esaminati anche gli individui che possiedono “più carte bancarie”.