La divisione Enforcement del Nevada Gaming Control Board ha annunciato modifiche alle regole del gioco d’azzardo che prevedono l’obbligo di segnalazione, ai sensi del Regolamento 22.121 e del Regolamento 5A.160, la presentazione di Suspicious Transaction Reports (STR).

Il Consiglio ha sviluppato un modulo elettronico, ENF-26 Suspicious Transaction Reports, all’interno del GCBAppsportal.

A partire dal 1 gennaio 2021, i licenziatari non soggetti a restrizioni devono inviare i moduli ENF-26 tramite il portale GCBApps.

I licenziatari sono incoraggiati a inviare i moduli ENF-26 utilizzando il modulo elettronico non appena disponibile. Tuttavia, la divisione Enforcement non accetterà più moduli ENF-26 inviati tramite posta elettronica o cartacei dopo il 31 dicembre 2020.

Il modulo ENF-26 sarà visibile in Moduli normativi all’interno del portale GCBApps a partire dal 1° dicembre 2020. Il sito web del Consiglio fornisce istruzioni per il completamento il modulo elettronico ENF-26.

La Nevada Gaming Commission e il Nevada Gaming Control Board sono autorizzati dalla legge a regolamentare l’industria del gioco del Nevada.

Durante l’anno fiscale terminato il 30 giugno 2019, i  290 licenziatari senza restrizioni hanno incassato più di 1 milione di dollari che hanno generato entrate totali per 24,5 miliardi di dollari.

8,8 miliardi di dollari o il 35,7% di questi ricavi totali sono stati generati da attività di gioco.

Questi 290 licenziatari senza restrizioni hanno segnalato una base di dipendenti di 162.066 persone. Come è evidente da questi dati, il contributo del gioco e del turismo al Nevada è sostanziale. Dalla creazione dell’agenzia nel 1955, il Nevada è stato costantemente il più grande mercato di giochi da casinò commerciale della nazione ed è responsabile di oltre il 55% di tutti i posti di lavoro nei casinò commerciali.

I giochi da casinò continuano a crescere e diventare legali in molte giurisdizioni negli Stati Uniti e in tutto il mondo.