Conto alla rovescia in vista del “Betting on Football”, l’evento organizzato dalla SBC Events che si terrà a Londra dal 3 al 5 maggio prossimi, allo Stamford Bridge, e che vedrà la partecipazione del gotha dell’industria delle scommesse sportive.

In un settore in rapida evoluzione, focus sulle diverse facce del mondo delle scommesse, dalla leadership ai profili di mercato al marketing, passando per il rapporto con i media. Tra le sfide più interessanti quella che riguarda le scommesse live, che conquistano fette sempre più importanti di mercato. Il Ceo di Colossus Bets, Bernard Marantelli, si focalizzerà sul cash out, la scommessa che può essere rivenduta prima della fine dell’evento sportivo: “Siamo stati i pionieri del cash out – ha detto – e stiamo vedendo come questa modalità di scommessa sia ormai diventata uno standard per la nostra industria. Ora con la nostra soluzione di ‘crowdbetting’ puntiamo a definire un nuovo standard per le scommesse social, elevando l’esperienza dei giocatori e aprendole a un pubblico ancora più vasto”.

A prendere la parola anche John O’Reilly, che ha ricoperto posizioni di rilievo nei tre grandi bookmaker del Regno Unito – Ladbrokes, Coral e William Hill – che si soffermerà sulla crescente importanza dei Self Service Betting Terminals (SSBT’s), che rafforzano la vendita del prodotto al dettaglio. Per John Pettit, Managing Director di Playtech BGT sport per il Regno Unito, l’Irlanda, l’Asia e l’Australia, “la gamma di scommesse su dispositivi digitali ha dimostrato che gli scommettitori di calcio chiedono maggiore offerta rispetto alle tradizionali quote pre match e under-over. Nel corso del ‘Betting on Football 2017’ proporrò nuove idee per il cliente di oggi focalizzato sul calcio, soprattutto a un livello di quell’innovazione multi-channel necessaria per avere un forte impatto nel settore di vendita al dettaglio”.

Commenta su Facebook