Il Belgio si sta preparando a uscire dal lockdown. Il governo ha presentato un piano in tre fasi per consentire ai cittadini di riprendere uno stile di vita normale. Dall’11 maggio, le attività commerciali potranno riaprire,  mentre la scuola riprenderà il 18 maggio. Per quanto riguarda i casinò, le sale scommesse e le sale da gioco, tuttavia, non è stata annunciata una data. La Commissione per il  gioco ha pubblicato una nota informativa in cui invita gli operatori ad attendere le decisioni del governo.

Come altri paesi europei, il Belgio si sta preparando a riprendere un normale ritmo di vita. L’uscita dal lockdown avverrà gradualmente. La prima fase è prevista per il 4 maggio. A partire da questa data, i belgi avranno il diritto di incontrare fino a due persone al di fuori della loro cerchia familiare. La seconda fase inizierà l’11 maggio con la riapertura delle attività commerciali. I musei possono riprendere la loro attività. La fase finale inizierà il 18 maggio. I bambini torneranno a scuola mentre le cene con gli amici saranno nuovamente consentite. Per quanto riguarda altri tipi di commercio, il governo vuole ancora prendersi il proprio tempo. I ristoranti potrebbero riaprire l’8 giugno, anche se non è stata anticipata la data per caffè e bar.

Anche gli operatori di gioco stanno aspettando. La Commissione di gioco ha precisato di non avere la competenza per imporre una data di riapertura. Si dovrà quindi attendere la decisione del governo. Nel frattempo, i numeri continuano a scendere per l’industria. L’offerta online con difficoltà sta cercando di mantenere la sua quota di mercato. I bookmaker trovano difficile offrire scommesse interessanti a causa della mancanza di eventi sportivi. Il divieto di bonus e promozioni ha  limitato ulteriormente lo spazio di manovra degli operatori.