E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – Serie Regioni la Legge Regionale della Valle d’Aosta 27 marzo 2019, n. 2 riguardante “Ulteriori misure di prevenzione e contrasto alla ludopatia. Modificazioni alla legge regionale 15 giugno 2015, n. 14, «Disposizioni in materia di prevenzione, contrasto e trattamento della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico. Modificazioni alla legge regionale 29 marzo 2010, n. 11 (Politiche ed iniziative regionali per la promozione della legalita’ e della sicurezza)»”.

Advertisement

La normativa implementa l’elenco dei luoghi considerati sensibili con sportelli bancomat, compro oro e istituti di credito. Sono inoltre stabilite le fasce di apertura al pubblico delle sale da gioco: dalle 10 alle 12; dalle 14 alle 16; dalle 18 alle 20 e dalle 22 alle 24. “Al comma 1 dell’art. 4 della legge regionale n. 14/2015, le parole: «o da strutture ricettive per categorie protette e ludoteche per minori», sono sostituite dalle seguenti: «da strutture ricettive per categorie protette e ludoteche per minori, da istituti di credito e sportelli bancomat, da esercizi di compravendita di oro ed oggetti preziosi usati, nonche’ da luoghi di culto». Il comma 3 dell’art. 4 della legge regionale n. 14/2015, e’ sostituito dal seguente: «3. L’apertura al pubblico ed il funzionamento delle sale da gioco e degli spazi per il gioco sono consentiti esclusivamente nelle seguenti fasce orarie giornaliere: dalle ore 10,00 alle ore 12,00, dalle ore 14,00 alle ore 16,00, dalle ore 18,00 alle ore 20,00 e dalle ore 22,00 alle ore 24,00. I comuni possono articolare in termini piu’ restrittivi gli orari di apertura e di chiusura degli stessi.»”. I divieti relativi alle distanze minime da istituti di credito e sportelli bancomat, esercizi di compravendita di oro ed oggetti preziosi usati e luoghi di culto si applicano alle sale da gioco ed agli spazi per il gioco gia’ in esercizio a decorrere dal 1° settembre 2019. Le disposizioni inerenti agli orari di apertura si applicano a decorrere dal 1° giugno 2019.