Previste sei prove a partire dalle ore 13:15

Il mese di novembre che condurrà alla chiusura della stagione di galoppo 2023 all’Ippodromo Snai San Siro di Milano, prevista per sabato 25, inizia nella giornata della festa di Tutti i Santi con sei corse a partire dalle ore 13:15 e con la titolazione dei premi in parte dedicati all’AvisAssociazione volontari italiani del sangue – realtà che ormai da quasi un secolo sensibilizza le persone a donare il sangue per aiutare i più bisognosi. Vediamo insieme tutte le prove in ordine di programma.

PROGRAMMA

PRIMA CORSA – PREMIO ALBERTO E ALFONSO LITTA MODIGNANI

 Al via con il primo handicap sulla distanza di 2.200 metri in pista grande riservata alle amazzoni e ai cavalieri con il premio intitolato ad Alberto ed Alfonso Litta Modignani. Gira e rigira può essere arrivata la volta buona per Nayleaf, sempre regolarissimo nelle sue apparizioni e battuto l’ultima volta da una rivale che non trova nessuno di pari caratura nel gruppo odierno. Non potrà permettersi divagazioni tuttavia, perché Belted e Sopran Islanda sono a loro volta in un momento ampiamente positivo e lo stesso si può dire di Valzer, a sua volta tonica e con qualche chilo guadagnato.

SECONDA CORSA – PREMIO AVIS

Alla seconda uscita, invece, tocca ai cavalli della generazione più giovane e che ha a disposizione una nursery di buona categoria per i velocisti sulla distanza minima, la prima delle tre corse che ricorda la preziosissima attività di Avis. Non inganni il campo ristretto di questo Premio Avis, perché la scelta è tutt’altro che semplice nonostante la carta si esprima facilmente a favore di Artaxas, bene esperto e già a segno in un contesto analogo a Capannelle. Dovrà correre secondo il suo validissimo standard però, perché Sopran Adda verrà certamente avanti dopo il rientro incoraggiante e perché Fox Red si è espressa in progresso nell’Eupili ed ora torna ad un compito più congeniale. Gli stessi Daleet e Feeling Dei Grif possono intervenire pur salendo di categoria.

TERZA CORSA – PREMIO GIULIANO MORONI

Molto interessante l’Handicap Limitato per i cavalli fondisti di 3 anni ed oltre sulla distanza di 2.800 metri su pista. È una sorta di grande rivincita del Monterosa, con i primi quattro di quel giorno che si ritrovano di fronte con pesi rivisitati, ma a sparigliare le carte ci può essere l’ospite Unique Diamond, vecchio leone che ha ancora corso bene nel Roma Vecchia e che troverà nel terreno faticoso un grande alleato. I reduci del Monterosa di cui si diceva sono davvero inseparabili, anche se il vincitore Igazgato merita tutto il rispetto del mondo e da Norton è lecito attendersi un passo avanti visto che quel giorno era al rientro.

QUARTA CORSA – PREMIO DONAZIONE DEL SANGUE

Nella seconda parte del programma, si inizia con in azione i cavalli di i 3 anni per il Premio Donazione del Sangue, con un handicap di discreto livello sui caratteristici 1.400 metri in dirittura. I curricula più recenti pongono un terzetto un gradino sopra gli altri, formato da Strong Enough che si è appena riscattata alla grande con un autorevole successo e che ha già corso bene sulla pista e la distanza, da Amatrice che rispetto alla prima citata guadagna dei bei chili e che non sta sbagliando niente, e da Sopran Papavera che si guadagna una lieve preferenza perché abbassa un po’il tiro, mantenendosi a sua volta su validi standard di rendimento.

QUINTA CORSA – PREMIO DONAZIONE DEL PLASMA

Anche alla penultima corsa di questo primo novembre la stessa categoria della prova precedente con un handicap sui 1.800 metri su pista media sempre riservato ai cavalli di 3 anni, che anche in questo caso ci ricorda l’importanza della donazione del plasma. Senza inventare niente si va dritti con Naif, reduce da una piazza d’onore giunta in progresso che rappresenta il numero che ora setta lo standard per tutti. Non se la porta da casa però, perché con Sopran Urania il punteggio negli scontri diretti è in parità e soprattutto ci sarà un Mister Dariyan da attendersi in crescita potendo contare su una distanza e un terreno amici. Joyful e Palimera sono altri due che possono dire la loro.

SESTA CORSA – PREMIO ARMANDO E ROBERTO RENZONI

Si conclude il bel mercoledì di galoppo all’Ippodromo Snai San Siro con un tosto Handicap Limitato sul miglio su pista media aperto a tutti. Forma generale davvero caldissima e quelli che possono vincere sono davvero in tanti, a cominciare da quelli alzano il tiro in maniera perfettamente giustificata come Lucifero e Cleveleys, per continuare con quelli affidabilissimi come Schiele e No Waltz o con quelli capaci di tutto se di luna buona come Emperor Of Love e Vincere Insieme, e se Lord Sakay torna ad un livello dove ha sempre figurato, alla fine della fiera ci si prova con Conte Attilio, un altro che sta vivendo un momento splendido e che può coronare le sue ambizioni di hat-trick.

Ippodromo Snai San Siro Milano – Info utili

Ingresso e biglietteria: piazzale dello Sport 16; accesso cancelli: dalle ore 12:00;

Costo biglietto intero: 5 euro a persona – biglietto famiglia: 7,50 euro;

Gratuito per i minorenni e portatori di handicap certificato più un accompagnatore.

Articolo precedenteIppodromo Snai San Siro, mercoledì giornata di corse per l’AVIS
Articolo successivoParlamento UE, Corrao (I Verdi/Alleanza Libera Europea): “Presentata interrogazione per chiedere regolamentazione giochi d’azzardo”