Domani inizierà ufficialmente la Frecciarossa Milano Jumping Cup 2022 all’Ipprodromo Snai San Siro di Milano. L’illustratore Riccardo Guasco (nella foto) presenta il suo lavoro artistico per questa edizione MJC 2022 e racconta con i suoi occhi l’ippodromo, il tempio del cavallo italiano, che il 24-25-26 giugno ospiterà la competizione internazionale: “Quando sono stato contattato per realizzare la campagna pubblicitaria per la MJC pensavo di avere a che fare prettamente con un evento sportivo legato al cavallo, invece la sfida era diversa, consisteva nel raccontare una gara all’interno di un mondo, che è l’ippodromo di Milano, dove ci sono tantissime altre cose oltre al cavallo. Possiamo trovare il giardino botanico, la palazzina del peso, che è una splendida palazzina liberty progettata dall’architetto Vietti-Violi, un luogo di grandi feste nel passato e ogg anche un palcoscenio di eventi di vita mondana. Poi è bello sentirsi piccoli sotto l’enormità del grande cavallo di Leonardo, realizzato proprio sui disegni di Leonardo da Vinci. Ci sono tante cose che creano un evento per tutti, non solo per gli appassionati del cavallo. Qui vengono racchiusi tanti aspetti dell’equitazione”.

“Nella mia illustrazione ho scelto di rappresentare elementi apparentemente in contrasto – ha spiegato Guasco -. Potete trovare il Duomo di Milano e a fianco lo skyline di Milano CityLife, l’ho fatto proprio per evidenziare quanto l’antico e il moderno possano sposarsi insieme in un unico evento. Da tale integrazione che mette il salto del cavallo al centro della scena nasce questa illustrazione. L’idea era quella di creare un materiale che raccontasse del cavallo, ma che facesse vedere quello che c’è intorno, il tesoro nascosco che i milanesi possono scoprire in un posto come questo. E’ il punto chiave di un discorso che parte da lontano e punta a trasformare un ippodromo in un luogo diverso, in un luogo teatrale in grado di ospitare eventi, mostre, concerti, sfilate, quindi qualcosa di più di un ippodromo”.