mef

Le entrate tributarie e contributive nel primo trimestre del 2019 mostrano nel complesso una riduzione di 732 milioni di euro (-0,5 per cento) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. La dinamica osservata è la risultante della variazione positiva delle entrate tributarie (+487 milioni di euro, +0,5 per cento) e della riduzione, in termini di cassa, delle entrate contributive (-1.219 milioni di euro, -2,1 per cento).

L’andamento di quest’ultima componente è essenzialmente riconducibile al mancato incasso della rata di febbraio dei premi assicurativi INAIL, a seguito dello slittamento al mese di maggio dei termini ordinari di versamento degli stessi disposto dalla legge 145/20181 nell’ambito della procedura di revisione del sistema tariffario (articolo 1,commi 1121 e seguenti). Pertanto, la flessione osservata ha carattere strettamente congiunturale e verrà riassorbita nel mese di maggio.

Per quanto riguarda le entrate tributarie del bilancio dello Stato (competenza giuridica) inerenti lotto e lotterie queste ammontano a 3.825 milioni di euro (+228 milioni di euro, pari a +6,3 per cento).

Commenta su Facebook