Le entrate tributarie e contributive nel periodo Gennaio-Febbraio 2021 mostrano nel complesso una diminuzione di 7.007 milioni di euro (-5,9 per cento) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. La dinamica osservata è la risultante della variazione negativa delle entrate tributarie (-4.169 milioni di euro, -5,8 per cento) e della diminuzione, in termini di cassa, delle entrate contributive (-2.838 milioni di euro, -6,1 per cento). Lo comunica il Mef.

In riferimento alle entrate tributarie del bilancio dello Stato (competenza giuridica) le entrate di lotto e lotterie ammontano a 1.592 milioni di euro (lo scorso anno nello stesso periodo ammontavano a 2.478 milioni di euro) registrando una flessione pari a 886 milioni di euro (-35,8 per cento) a causa della diminuzione del Preu per l’annullamento degli acconti dovuti sul primo bimestre (determina del Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli del 22 gennaio 2021). Alla voce ‘incassi’ le entrate tributarie di lotto e lotterie passano da 1.415 milioni di euro dei primi due mesi del 2020 a 409 milioni dello stesso periodo del 2021 (calo di 1,006 miliardi -71,1%).