minoccheri

Con la pubblicazione dell’ultimo Bollettino delle Entrate Tributarie emerge che da gennaio a dicembre 2018, sono entrati nelle casse dello Stato 463.296 milioni di euro, con un aumento di 7.652 milioni rispetto all’anno precedente (+1,7%). Un risultato a cui hanno contribuito positivamente le imposte dirette, le indirette e le entrate da giochi.

Come al solito nonostante la congiuntura economica risulta positivo l’introito dello Stato per le entrate derivanti dai giochi nel 2018, 14.552 milioni di euro con un andamento positivo pari a 534 milioni (+3,8%).

Le entrate totali relative ai giochi (che includono varie imposte classificate come entrate erariali sia dirette che indirette) sono risultate quindi pari a 14.552 milioni di euro (+534 milioni di euro, pari a +3,8%); considerando solo le imposte indirette, il gettito delle attività da gioco (lotto, lotterie e delle altre attività di gioco) è di 14.045 milioni di euro (+516 milioni di euro, pari a +3,8%).

I proventi del lotto (al lordo delle vincite) nel 2017 sono stati pari a 7.153 ML mentre nel 2018 tali proventi si sono attestati a 7.565 ML rilevando un incremento di 412 ML pari in percentuale ad un 5,8% in più rispetto al 2017.

I proventi delle attività di gioco invece nel 2017 sono stati pari a 253 ML e nel 2018 tali proventi sono stati pari a 269 ML con un incremento di 16 ML pari in percentuale ad un 6,3% in più rispetto al 2017.

Gli apparecchi e congegni di gioco (DL 269/2003 art.39,c.13) infine nel 2017 sono stati pari a 5.806 ML nel 2018 sono stati pari a 5.864 ML con un incremento di 58 ML pari in percentuale ad un 1,0% in più rispetto al 2017.

Il dettaglio è online sul sito del dipartimento delle Finanze nel Bollettino delle Entrate 2018 scaricabile sul seguente link:
http://www.finanze.gov.it/export/sites/finanze/it/.content/Documenti/entrate_tributarie_2018/Bollettino-entrate-Dicembre2018.pdf

Per quanto riguarda il dettaglio delle altre imposte possiamo sinteticamente rilevare:

Imposte dirette

L’importo complessivo delle imposte dirette ammonta a 247.631 milioni di euro, con un incremento di 2.011 milioni (pari a +0,8%) rispetto al 2018. Tale crescita è dovuta, in particolare, alle ritenute Irpef da lavoro dipendente e da pensione, con un aumento complessivo di 5.537 milioni di euro (+3,8%) determinato dalla crescita dell’occupazione (+ 0,9%), dall’aumento delle retribuzioni lorde pro-capite, che sono aumentate dell’1,7%, e dalla dinamica dei redditi da lavoro dipendente, cresciuti del 3,3%.

Imposte indirette

Il contributo delle imposte indirette all’incasso del 2018 ammonta a 215.665 milioni di euro, con un incremento di 5.641 milioni (+2,7%). La parte del leone spetta al gettito dell’Iva (+3.859 milioni di euro, +3,0%), in particolare per quanto riguarda la componente sugli scambi interni, pari a +3.018 milioni di euro. Il gettito Iva sugli scambi interni cresce del 2,6% rispetto al 2017; questo andamento è dovuto all’ampliamento della platea dei contribuenti soggetti all’applicazione dello split payment che è stato esteso alle operazioni a partire dal 1° luglio 2017.

Dott. Marco Minoccheri (Consulente Fiscale AsTro)

Commenta su Facebook