Le entrate tributarie dello stato relative ai primi sei mesi dell’anno, accertate in base al criterio della competenza giuridica, segnano un incremento di 1.827 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2018 con un incremento dello 0,9%.

Le entrate totali ammontano a 200.287 milioni di euro (+1.827 milioni di euro, pari a +0,9%). Le imposte dirette si attestano a 103.003 milioni di euro (+53 milioni di euro, pari a +0,1%) e le imposte indirette risultano pari a 97.284 milioni di euro (+1.774 milioni di euro, pari a +1,9%).

Principalmente a causa dell’aumento del preu per il 2019 le entrate totali relative ai giochi (che includono varie imposte classificate come entrate erariali sia dirette che indirette) sono risultate pari a 7.816 milioni di euro (+464 milioni di euro, pari a +6,3%); considerando solo le imposte indirette, il gettito delle attività da gioco (lotto, lotterie e delle altre attività di gioco) è di 7.588 milioni di euro (+464 milioni di euro, pari a +6,5%).

Ecco i dettagli per il periodo gennaio-giugno 2019:
Provento del lotto al netto delle vincite
preconsuntivo da gennaio a giugno 2018: 3.787 ml
preconsuntivo da gennaio a giugno 2019: 3.967 ml
variazione +180 ml paria a +4,8%
Proventi delle attività di gioco
preconsuntivo da gennaio a giugno 2018:146 ml
preconsuntivo da gennaio a giugno 2019: 134 ml
variazione -12 ml pari a -8,2%
Apparecchi e congegni di gioco (DL 269/2003 art.39,c.13)
preconsuntivo da gennaio a giugno 2018: 3.037 ml
preconsuntivo da gennaio a giugno 2019: 3.333 ml
variazione +296 ml pari a +9,7%

Questo è invece il dettaglio per il solo mese di giugno 2019:
Provento del lotto al netto delle vincite
preconsuntivo giugno 2018: 609 ml
preconsuntivo giugno 2019: 630 ml
variazione +21 ml paria a +3,4%
Proventi delle attività di gioco
preconsuntivo giugno 2018: 33 ml
preconsuntivo giugno 2019: 23 ml
variazione -10 ml pari a -30,3%
Apparecchi e congegni di gioco (DL 269/2003 art.39,c.13)
preconsuntivo giugno 2018: 495 ml
preconsuntivo giugno 2019: 536 ml
variazione +41 ml pari a +8,3%

Per quanto riguarda le altre imposte per tutti i settori:

Imposte dirette
Sono pari a 103.003 milioni di euro, con un incremento di 53 milioni di euro (+0,1%) rispetto al medesimo periodo del 2018. In particolare il gettito Irpef mostra una crescita del 2,4% (+2.148 milioni di euro) che riflette l’andamento delle ritenute Irpef del settore privato (+1.582 milioni di euro, pari a +3,9%) e di quello pubblico (+1.338 milioni di euro, pari a +3,5%).

Imposte indirette
Le imposte indirette, che ammontano a 97.284 milioni di euro, registrano una variazione positiva di 1.774 milioni di euro (+1,9%). Il risultato è legato all’andamento del gettito dell’Iva (+2.059 milioni di euro, +3,6%) e, in particolare, alla componente di prelievo sugli scambi interni che registra un incremento di 2.132 milioni di euro (+4,2%), mentre diminuisce il gettito sulle importazioni (-73 milioni di euro, -1,1%).

Dott. Marco Minoccheri (Consulente Fiscale AsTro)

Commenta su Facebook