enada
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – In Italia, per dare la dimensione della platea dei praticanti, vale sei volte il calcio. E’ il mondo degli E-Games, che nell’ottobre scorso a Losanna ha avuto il via libera dal Comitato Olimpico Internazionale, convintosi che si tratti di discipline agonistiche vere e proprie.

A ENADA Spring debutta la Federesport, la Federazione italiana degli E-Sports nata a dicembre 2017 col desiderio di dare una struttura organizzativa ad un mondo che sta esplodendo per interessi e numerosità di competizioni.

“Riunire gli E-Sports in una Federazione è utile a coordinare il movimento, ma anche ad affermare i valori che accompagnano la disciplina – dice ad ENADA Spring Maurizio Miazga, segretario nazionale della Federesport – Vogliamo un gioco responsabile, limitato negli orari, e affermare l’aspetto dell’allenamento fisico e mentale utile alla performance sportiva. Gli E-Games potranno avere applicazioni nelle scuole per contrastare il fenomeno del bullismo, integrare disabili e ragazzi stranieri che arrivano in Italia. Il gioco ha una funzione sociale enorme”.

Gli E-Games stanno infatti riscuotendo un successo incredibile in tutto il mondo. Per dare la dimensione della crescita esponenziale, basta guardare cosa sta accadendo negli Usa, dove un personaggio come Peter Dager a 25 anni ha già vinto oltre 2,5 milioni di dollari in tornei. Usa e Asia nel 2016 hanno prodotto un giro d’affari di 463 milioni, nel 2017 quasi 700, nel 2020 si prevede di salire a 1,5 miliardi.

Ai Giochi Asiatici di Singapore quest’anno saranno disciplina dimostrativa, ai Giochi di Tokyo 2020 è invece atteso l’annuncio ufficiale e a Parigi 2024 si distribuiranno le prime medaglie.

Ora, i videogames devono guadagnarsi il profilo di sport olimpico: dotarsi di strutture per i controlli antidoping, reprimere il fenomeno delle scommesse e avere per oggetto giochi non violenti, dove l’avversario viene battuto e non ucciso. Al resto ci devono pensare l’allenamento e la destrezza, non c’è spazio per la fortuna.

Per le competizioni si immagina l’utilizzo di una decina di giochi; a Enada il pubblico può cimentarsi con il gioco Forza Motorsport 7. In premio ,un giro in pista con una vera Ferrari F430.

TRA I VIP OGGI A ENADA SPRING: SIFFREDI, PARDO, MAZZOLA E ALTAFINI

Giornate all’insegna dei personaggi a ENADA Spring, moltissimi legati alle aziende che propongono piattaforme online per le scommesse sportive.

Dopo Raffaele Auriemma, popolare giornalista tifoso del Napoli intervenuto a Radio SNAI in diretta dai padiglioni, in fiera anche straordinari campioni del passato come Sandro Mazzola e Josè Altafini.

Oggi, ospiti di Betaland gli spettacoli di due pole dancer del calibro di Fiammetta Orsini (sul podio ai Campionati Internazionali Pole Hearts 2016) e Rita Conte (medaglia d’argento 2015 ai campionati italiani e più volte finalista). Alle 12 è arrivato in fiera un altro testimonial di Betaland, Rocco Siffredi.

Allo stand SISAL anche Gianluigi Pardo, popolare conduttore di TikiTaka su Mediaset e cronista calcistico. Allo stand Microgame, intervento di personaggi dello spettacolo: l’attore Filippo Bisciglia e la show girl Pamela Camassa.

FLIPPER SPORTIVO, TORNEI QUOTIDIANI IN VISTA DELLA FINALISSIMA DI DOMANI

Flipper protagonista a ENADA Spring. Procedono le fasi eliminatorie in vista della finale di domani del torneo internazionale Enada Spring Pinball Tournament, inserito nel circuito ufficiale Ifpa e che permette di guadagnare punti importanti per il World Pinball Player Rankings.

In programma anche tornei giornalieri. Il primo Side Tournament se lo è aggiudicato Giorgio De Stefani (Monza), davanti a Beat Kuhn (Svizzera), Davis Pierantozzi (Ascoli Piceno) e Jordan Bernard (Svizzera). L’evento è organizzato dalla delegazione italiana dell’International Flipper Pinball Association, con il patrocinio dell’Associazione Nazionale Sapar, organizzatrice della fiera e il supporto di Ieg expo.

GIOCO ONLINE: IL 2018 AVRA’ UN NUOVO BANDO PER LE CONCESSIONI. I PUNTI GIOCO PASSERANNO DA 100.000 A 55.000

Il 2018 sarà un anno molto importante per il gioco online, il cui giro d’affari sta crescendo al ritmo del 30% annuo e si prevede continuerà a crescere con questi ritmi.

Il 19 marzo, fra pochi giorni, scadrà il termine per presentare le domande per nuove concessioni ed è previsto ne siano rilasciate 120. Il bando sarà pubblicato a settembre 2018 (le concessioni sono state rinnovate fino a dicembre 2018, n.d.r.) e nel frattempo dovrà essere individuato un profilo di intesa fra Stato e Regioni per regolamentare il settore. E’ previsto un drastico calo dei ‘punti gioco’, attualmente quasi 100.000, che scenderanno a circa 55.000.

La suddivisione che si ipotizza è di 10.000 negozi di gioco, 5.000 corner, 3.000 sale Bingo e VLT, 35.000 punti vendita. Nel 2019 a livello mondiale si raggiungeranno i 55 miliardi di euro di raccolta, 2 miliardi di euro in Italia: protagonisti sempre betting e casinó online. Il 68 percento del betting online è live.

Questa mattina ad ENADA Spring, si è cercato di fare il punto sulla situazione nel convegno ‘Oltre l’online. La gara per le nuove concessioni e la sfida per l’integrazione tra fisico e telematico’.

“Tutto quanto accadrà nel 2018 – commenta l’Avv. Rodolfo Gherado La Rosa (Councel Studio Baker McKenzie) – immaginiamo dovrà vedere la convergenza fra gioco fisico e gioco online, convergenza di mercato e dei canali distributivi. Ci sarà da valutare la posizione del Governo, i contenuti dell’intesa fra Stato e Regioni con alcune di queste, come Lombardia e Lazio, che rinnoveranno la guida politica. Ci sono le condizioni per definire un quadro chiaro che potrà far nascere l’inevitabile associazione fra il gioco fisico e quello online, anche alla luce del drastico taglio dei punti gioco”.

FOCUS ON ENADA PRIMAVERA

Organizzazione: Italian Exhibition Group SpA e Sapar; Qualifica: Fiera Internazionale; Periodicità: annuale; Edizione: 30a; Ingressi: Ovest e Sud, solo per operatori professionali. Cassa a pagamento. Biglietto intero € 25. Biglietto ridotto: € 5; Orari: 10.00-18.00; Group Exhibitions Director: Patrizia Cecchi; Group Brand Manager: Andrea Ramberti: Brand Manager: Orietta Foschi; info espositori: enada@iegexpo.it; web: www.enadaprimavera.it

Commenta su Facebook