Print Friendly, PDF & Email

Enada Roma (organizzata da Sapar e Italian Exhibition Group dal 16 al 18 ottobre alla fiera capitolina) si conferma momento privilegiato per fare il punto sull’intero mondo del gioco in Italia e, come da tradizione, oltre che occasione di incontro dal punto di vista espositivo e commerciale, la fiera è strumento di dialogo privilegiato sulle tematiche di attualità per tutti gli attori del settore.

Martedì 16 ottobre, subito dopo il taglio del nastro delle 11,30, Sapar organizza la conferenza stampa/dibattito dal titolo “Dal Decreto Dignità alla Legge di Stabilità: quale futuro per il comparto del gaming?”, con la presenza del presidente Raffaele Curcio, di Patrizia Cecchi, exhibitions Italy executive director di Italian Exhibition Group e di Andrea Bassi, giornalista de Il Messaggero, che modera l’incontro.

Mercoledì 17 alle 11, invece, la rivista Jamma e l’agenzia Agimeg, organizzano il convegno dal titolo “Ragione & regioni: la politica del gioco divide l’Italia. Confronto tra esponenti politici delle regioni ed il mercato del gioco sull’efficacia e le prospettive dei distanziometri”.

Sempre mercoledì, alle ore 13 è in programma l’incontro organizzato da ASCOB sul tema “Le aree slot nelle sale Bingo ASCOB”, intervengono: il presidente Salvatore Barbieri, Massimo Morisi dell’Università di Firenze e Roberto Fanelli ADM – Interim Bingo.

Tra le novità di questa edizione è da segnalare anche la contemporaneità con Roma Amusement Show, evento dedicato al mondo del gioco senza vincite in denaro, frutto dell’accordo tra Italian Exhibition Group (IEG), Consorzio FEE e SAPAR.

Commenta su Facebook