Giocare per puro divertimento. È stato questo il leitmotiv che ha concluso ieri alla Fiera di Roma la seconda edizione di Roma Amusement Show, la manifestazione dedicata al mondo del gioco senza vincite in denaro, capace di dar voce all’intero settore, rimarcando la propria identità e affrontando gli scenari futuri.

La kermesse, che si è tenuta in contemporanea con Enada Roma, è frutto dell’accordo tra Italian Exhibition Group, il Consorzio FEE e l’associazione Sapar, che vedrà anche l’organizzazione della 3° edizione di Rimini Amusement Show, in contemporanea alla prossima edizione di Enada Primavera, in programma dall’11 al 13 marzo 2020 alla Fiera di Rimini.

Al taglio del nastro l’8 ottobre hanno partecipato l’Onorevole Ettore Rosato, Vicepresidente della Camera e il Senatore Luigi Vitali. A fare gli onori di casa Domenico Distante, Presidente SAPAR, Paolo Dalla Pria, Presidente SAPAR Service e Patrizia Cecchi, Direttore Fiere Italia IEG Italian Exhibition Group.

Nel pomeriggio si è tenuto il convegno “Quale futuro per l’amusement? Tra divieti e confusioni, a rischio migliaia di aziende”, organizzato da Sapar, Federazione Amusement Confesercenti, Consorzio FEE e New Asgi. All’incontro si è discussa la necessità di un confronto costruttivo con il Governo e norme uniche nazionali.

Unanime il monito degli operatori, che hanno invocato come solo modo per superare il blocco degli investimenti causato dall’incertezza che attanaglia il settore, l’urgenza di una regolamentazione chiara, che tracci una linea di confine inequivocabile tra il comma 6 e il comma 7. Ribadita la necessità di ridare al più presto vita a un tavolo unico di settore, per la creazione di un disciplinare e per lavorare coesi, con la certezza che l’unione è ciò che più dà forza a tutto il comparto.

Come ha spiegato Mauro Zaccaria, Presidente Consorzio FEE, una volta non esisteva il gioco da vincita in denaro e da quello si è partiti, dal gioco come puro intrattenimento. Una visione del settore che abbraccia tutte le fasce d’età, dai bambini ai giovani fino agli adulti e le famiglie. E in fiera, affianco dei ragionamenti, delle prospettive e delle ipotesi, si sono visti anche tanti operatori, famiglie, che hanno provato i giochi, divertendosi. Nello spirito della manifestazione.

In contemporanea si sono disputate le gare per il Rome Pinball Tournement che ha visto vincitore della 10° edizione il romano Gabriele Tedeschi. Il torneo di flipper sportivo è valido per il ranking internazionale ed è stata anche occasione per provare il nuovo flipper Stern “Jurassic Park”.

L’appuntamento con l’entertainment per tutte le età torna a Rimini Amusement Show, dall’11 al 13 marzo alla Fiera di Rimini, in contemporanea con Enada Primavera.

Commenta su Facebook