tribunale
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Avrebbe trattenuto per sé 147mila euro di Preu sulle slot machine che andavano versati ai Monopoli di Stato. E’ così scattata la condanna a due anni di reclusione e 600 euro di multa per il gestore di una società che noleggia macchine da gioco a bar e locali della provincia di Pavia.

Il collegio ha ritenuto fondata l’accusa di peculato, un reato che si contesta al pubblico ufficiale: nel caso specifico, la procura ha considerato il noleggiatore di macchinette un «incaricato di pubblico servizio», perché intermediario della raccolta di proventi che arrivano allo Stato attraverso il gioco lecito. L’uomo è stato invece assolto dall’accusa di appropriazione indebita relativa ai nullaosta rilasciati dai Monopoli per le sue macchinette.

Commenta su Facebook