tar lazio
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Tar Lazio, è stata mandata in decisione la richiesta di sospensiva avanzata dall’associazione di gestori AGCAI contro il versamento dei 160 milioni ancora non pagati della tassa dei 500 milioni che la Legge di Stabilità del 2015 ha addossato al settore degli apparecchi.

L’associazione ha riproposto i dubbi di costituzionalità sulla norma – che il Tar Lazio ha già accolto un anno fa, rimettendo la questione alla Corte Costituzionale – per sostenere l’invalidità derivata delle note inviate dai concessionari‎.

Secondo quanto si apprende al termine dell’udienza in camera di consiglio, il Collegio ha anche posto diverse domande sulla giurisdizione, in pratica l’elemento nuovo sono le note inviate dai concessionari per sollecitare il pagamento, note che però riguardano il rapporto privato con I gestori e quindi dovrebbero essere oggetto di una causa di fronte al Tribunale Civile. Qualora il Collegio accogliesse questa posizione, potrebbe emettere una sentenza breve nell’arco di un paio di settimane.

Commenta su Facebook