consiglio di stato
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Non si desumono evidenti aspetti di fondatezza in ordine alla collocazione della realizzanda sala di video lotterie”. E’ con questa affermazione che i giudici del Consiglio di Stato hanno rigettato in prima battuta la richiesta di sospensiva del diniego del Comune di Rovigo all’apertuta di una sala slot che dovrebbe sorgere in viale Tre Martiri, in prossimità dell’incrocio Stoppa. Ora, comunque, si deve attendere la decisione finale del Consiglio di Stato.

Secondo la ricostruzione dei fatti portata all’attenzione dei giudici amministrativi di secondo grado, il Comune inizialmente non aveva trovato motivi ostativi alla richiesta di insediamento della nuova attività, ma in seguito è arrivata una legge regionale che destina questo tipo di attività a zona con una determinata caratterizzazione urbanistica. Una norma – si legge su RovigoOggi – non compatibile con la collocazione alla quale si era pensato.

Sulla questione si era pronunciato il Tar, dando sostanzialmente ragione del Comune, poi era arrivato il ricorso al Consiglio di Stato. Ora si attende la sua decisione finale.

Commenta su Facebook