Il Tar Lazio ha respinto – tramite ordinanza – il ricorso presentato contro Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Ministero dell’Economia e delle Finanze, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Agenzia delle Dogane – Direzione Interregionale per la Campania, per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, a) del provvedimento con il quale l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Ufficio dei Monopoli per la Campania, Sede di Napoli, ha disposto la revoca della concessione lotto (…).

Per il Tar: “Ritenuto che la domanda cautelare difetta del requisito del fumus; considerato invero che, pur a seguito del ricalcolo come operato in ricorso, risultano comunque una serie significativa di ritardi nei versamenti dei proventi del gioco in favore dell’amministrazione; ritenuto dunque di rigettare la domanda di sospensione e di compensare le spese della fase in presenza dei presupposti di legge;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Seconda), respinge la domanda cautelare”.