Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Il Tar Piemonte ha respinto il ricorso di un operatore per l’annullamento del regolamento sulle attività di gioco. Il giudice amministrativo ha dichiarato irricevibile il ricorso, con condanna della società ricorrente al pagamento delle spese processuali, non entrando così nel merito della legittimità della ordinanza ma accogliendo un’eccezione processuale avanzata dalla Avvocatura del Comune.

Commenta su Facebook