Il Tar Lazio ha accolto – tramite ordinanza – il ricorso proposto da una società contro Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in cui si chiedeva l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia a) del provvedimento con cui è stata disposta la cancellazione della società dall’elenco degli Operatori Apparecchi e Terminali di Intrattenimento di cui all’art. 110, comma 6, lett. A) e b) istituito con legge n. 220/2010, art. 1, comma 82.

Per il Tar: “Considerato che il ricorso si fonda su assunti plausibili e non manifestamente infondati; apprezzato il requisito del periculum insito negli effetti degli atti gravati; ritenuto, pertanto, di accogliere la domanda di sospensione, impregiudicato ogni provvedimento definitivo da assumersi all’esito del merito; ritenuti infine i presupposti per compensare tra le parti le spese della fase;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio – Sezione Seconda -, accoglie la domanda cautelare e, per l’effetto, sospende l’efficacia dei provvedimenti impugnati.

Fissa per la trattazione di merito del ricorso l’udienza pubblica del 1 luglio 2020.

Compensa le spese della presente fase cautelare”.