Il Tar Lazio ha accolto – tramite decreto – il ricorso presentato contro Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Ufficio dei Monopoli per la Calabria, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Direzione Generale – Area Monopoli non costituiti in giudizio per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia: a) del provvedimento di cancellazione dall’elenco dei soggetti di cui all’articolo 1, comma 533, della legge n. 266/2005, come sostituito dall’art. 1, comma 82, della legge 13 dicembre 2010, n. 220 assunto dalla Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Direzione Regionale per la Calabria sede di Cosenza prot. N. 14298 del 24.04.2019 notificato il 24.04.2019; b) della comunicazione n. 8747 del 5.03.2019 di avvio del procedimento per l’adozione del provvedimento di cancellazione dall’elenco dei soggetti di cui all’articolo 1, comma 533, della legge n. 266/2005, come sostituito dall’art. 1, comma 82, della legge 13 dicembre 2010, n. 220; c) di ogni altro atto e provvedimento ad essa presupposto e conseguente anche se allo stato ignoto.

Considerato che, nella specie, sussistono le condizioni per disporre l’accoglimento dell’istanza anzidetta nelle more della celebrazione della camera di consiglio;

P.Q.M.

accoglie l’istanza cautelare indicata in parte motiva. Fissa per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 10 luglio 2019.