slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – I murales diventano strumento di prevenzione contro il gioco patologico. Un gruppo di comuni in provincia di Varese lancia una innovativa campagna contro il gioco d’azzardo. Succede a Vergiate, dove è già stata realizzata la prima opera, a cui seguiranno presto Cairate, Castellanza, Cavaria, Fagnano e Samarate.

Entra sempre più nel vivo la campagna di comunicazione #Azzardotivinco ideata da alcuni Comuni della provincia di Varese e l’associazione And – Azzardo Nuove Dipendenze, grazie al finanziamento di Regione Lombardia.

La scorsa settimana è stato realizzato da Seacreative a Vergiate, in via Roma il primo dei murales a tema gioco d’azzardo, che animeranno le vie cittadine dei comuni aderenti al progetto (Vergiate, Cairate, Castellanza, Cavaria, Fagnano e Samarate). Il progetto si realizza “sulla strada, luogo ideale da cui lanciare un messaggio forte alle persone, in questo caso, contro il fenomeno del gioco d’azzardo patologico” dice Seacreative.

L’artista Fabrizio Sarti, in arte Seacreative, inizia la sua attività negli anni ’90, sviluppa in seguito uno stile originale e riconoscibile fatto di personaggi iconici, dallo stile lineare, immersi in un universo caotico e dalle espressioni enigmatiche che creano curiosità.

“Questo fenomeno ha raggiunto dimensioni enormi. Nel 2016 il totale delle puntate effettuate al gioco a Vergiate è stato di circa 8 milioni di euro, ovvero quasi un bilancio comunale. Un’amministrazione pubblica quindi non può che fare di tutto per creare attenzione al problema, sostenendo le azioni di aiuto ma, soprattutto, facendo cambiare la percezione generale che si ha del fenomeno”, dichiara Maurizio Leorato, sindaco di Vergiate.

L’amministrazione di Vergiate, per cercare di agevolare i bar che intendono rinunciare alle “slot machine”, ha deciso di ridurre la tassa rifiuti del 50 percento.

La campagna #azzardotivinco è una delle azioni del progetto “LiberANDoci dall’overdose dal gioco d’azzardo”, finanziato da Regione Lombardia la cui regia scientifica è stata curata da AND – Azzardo e Nuove Dipendenze e che vede il Comune di Samarate capofila del progetto, insieme ai Comuni di Albizzate, Angera, Arsago Seprio, Azzate, Besnate, Buguggiate, Brunello, Cairate, Cardano al campo, Casorate Sempione, Cassano Magnago, Castellanza, Cavaria, Fagnano Olona, Ferno, Gallarate, Ispra, Jerago con Orago, Lonate Pozzolo, Morazzone, Oggiona con Santo Stefano, Somma Lombardo, Taino, Vergiate, oltre agli uffici di Piano di Zona di Azzate, Sesto Calende, Gallarate, Somma Lombardo e all’Azienda Speciale Medio Olona.

Commenta su Facebook