Continua la consegna dei marchi “Slot freE-R” agli esercenti dei Comuni della Bassa Romagna che hanno aderito alla campagna STOP SLOT, promossa dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna con il contributo della Regione Emilia-Romagna.

Aumentano di giorno in giorno le consegne effettuate agli esercenti virtuosi che hanno deciso di rimuovere macchine come slot machines e terminali di videolottery (VLT) e ottenere così la vetrofania SLOT FREE ER da esporre nel proprio negozio per rendere riconoscibile l’azione di sostegno pubblico e attestare l’assenza di apparecchi dedicati al gioco d’azzardo.

Per incentivare la dismissione delle slot machines, l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha avviato la campagna STOP SLOT destinata a tutti gli esercenti della Bassa Romagna che hanno macchine per il gioco nei loro locali, prevedendo una serie di contributi per tutti gli esercenti che decideranno di aderire. Le informazioni e i materiali inerenti al bando dell’Unione sono stati consegnati personalmente a circa 140 attività e i primi risultati non si sono fatti attendere.

Dopo le consegne della scorsa settimana a Conselice, Bagnara di Romagna e Fusignano e Massa Lombarda, nella giornata odierna i protagonisti sono stati gli esercenti del Comune di Lugo.