La Gambling Commission britannica ha pubblicato oggi ulteriori dati che mostrano l’impatto del blocco derivante dal Covid-19 sul comportamento di gioco.

I dati riflettono il primo mese intero di lockdown ad aprile e sono stati raccolti dai maggiori operatori online e dal tracker YouGov Covid-19. Si basa sui dati pubblicati dalla Commissione a maggio, dopo di che la Commissione ha pubblicato orientamenti aggiornati per gli operatori che includevano la necessità di migliorare i controlli di accessibilità, la prevenzione dei prelievi inversi e le restrizioni sulle offerte di bonus.

Quest’ultima serie di dati è coerente con la prima serie di dati. La partecipazione complessiva è diminuita, ma alcuni giocatori impegnati stanno spendendo più tempo e denaro giocando su determinati prodotti. Questo è il motivo per cui la Commissione ha rafforzato gli orientamenti per gli operatori per garantire che le persone siano più protette dai danni.

Dopo aver valutato le implicazioni, la Commissione continuerà ora a monitorare e valutare il rischio secondo queste direttrici: valutare l’impatto della guida rafforzata fornita agli operatori; raccolta e pubblicazione dei dati raccolti; sostenere l’industria nel momento in cui iniziano ad aprire locali terrestri dove le prove identificano ulteriori rischi per i consumatori, intraprendendo ulteriori azioni per proteggere i consumatori.

I dati sono stati presi dal tracker Covid-19 di YouGov, che copre un campione rappresentativo di circa 2.000 adulti in Gran Bretagna ogni settimana, e dalle osservazioni dei maggiori operatori, che coprono circa l’80% dell’intero mercato del gioco d’azzardo online.

Il rapporto completo sui dati relativi a Covid-19 è disponibile sul sito web della Commissione sui giochi d’azzardo.