La Commissione sul gioco d’azzardo britannica ha pubblicato oggi nuove linee guida per gli operatori online. L’intento è quello di assicurare che i consumatori siano ulteriormente protetti in seguito alla pubblicazione di nuove prove che mostrano come alcuni giocatori d’azzardo potrebbero essere maggiormente a rischio durante il lockdown. Inclusa nella guida è la necessità di controlli di accessibilità, prevenzione dei prelievi inversi e restrizioni sulle offerte di bonus.

Advertisement

La nuova guida segue i dati pubblicati dalla Commissione che mostrano l’impatto che Covid-19 ha avuto finora sui consumatori e sull’industria. Raccolti attraverso l’industria del gioco d’azzardo e anche attraverso i sondaggi YouGov, questi dati mostrano che durante il blocco la partecipazione al gioco è complessivamente ridotta. Ciò riflette la chiusura delle sedi terrestri e la cancellazione di eventi sportivi, con solo un piccolo numero di persone che iniziano a giocare per la prima volta.

Tuttavia, mentre non ci sono prove che suggeriscano un aumento del gioco d’azzardo problematico, lo spostamento del mercato a seguito dell’avvento di Covid-19 mostra un aumento nell’uso di alcuni prodotti di gioco d’azzardo come slot online, poker, giochi da casinò e sport virtuali.

La maggior parte di coloro che giocano d’azzardo indica di non aver aumentato il tempo o il denaro speso, due terzi (64%) dei giocatori più coinvolti hanno riferito di aver aumentato il tempo o il denaro che stanno spendendo in almeno un’attività di gioco d’azzardo online, compresi i prodotti della lotteria nazionale.

I dati mostrano anche che in termini di tempo trascorso a giocare d’azzardo, mentre la durata complessiva della sessione è diminuita, c’è stato un aumento del numero di sessioni giocate per oltre un’ora.

La Commissione ha rivisto le sue attuali linee guida alla luce dei rischi secondo cui alcuni giocatori potrebbero subire danni mentre sono in stato di lockdown e gli operatori online devono ora tenere conto delle linee guida aggiuntive della Commissione, il che chiarisce che dovrebbero: prevenire le opzioni di prelievo inverso per i clienti fino a nuovo avviso; smettere di offrire bonus o promozioni a tutti i clienti che mostrano indicatori di danno; interagire con i clienti che hanno giocato per un’ora in una singola sessione di gioco; rivedere le soglie e i trigger per i nuovi clienti in modo da riflettere la mancanza di conoscenza da parte dell’operatore dei modelli di gioco e di spesa di tale individuo; condurre valutazioni di accessibilità economica – limitando o bloccando ulteriormente il gioco fino alla conclusione di tali controlli e al supporto delle prove ottenute; implementare processi che assicurino il monitoraggio continuo della loro base di clienti – l’identificazione di modelli di gioco, spesa o comportamenti è cambiata nelle ultime settimane.

Gli operatori online dovranno apportare modifiche per agire su questa guida il prima possibile. La Commissione presenterà piani per consultare se sono necessarie ulteriori misure mirate di protezione dei giocatori su base permanente.

L’amministratore delegato della Commissione sul gioco d’azzardo Neil McArthur ha dichiarato: “Gli operatori devono utilizzare i dati in loro possesso per proteggere i propri clienti e ora, più che mai, è fondamentale che gli operatori online conoscano realmente i propri clienti monitorando per quanto tempo giocano e comprendendo come l’incertezza finanziaria li sta influenzando e cosa possono permettersi di scommettere. Per garantire che gli operatori lo facciano, stiamo rafforzando la nostra guida e prevediamo che gli operatori ne tengano conto per evitare che offerte di bonus o incentivi vengano offerti ai clienti che mostrano segni di danno. Il lavoro era già in corso per affrontare molti di questi problemi, ma ciò significa che ora accelereremo questo lavoro a causa della situazione unica in cui molti consumatori si troveranno durante il lockdown. Continueremo a monitorare e pubblicare i dati che stiamo raccogliendo e adotteremo ulteriori misure se necessario. Stiamo monitorando da vicino gli operatori online e se vediamo comportamenti irresponsabili interveniamo immediatamente, sospendendo le licenze se necessario”.

Il ministro dello sport, del turismo e del patrimonio Nigel Huddleston ha dichiarato: “È fondamentale che le persone siano protette dalla minaccia di danni connessi al gioco d’azzardo e accolgo con favore questi ultimi passi dalla Commissione per il gioco d’azzardo. Continueremo a monitorare attentamente la situazione e non esiteremo a intraprendere ulteriori azioni se necessario”.

Entro la fine del mese la Commissione aprirà una consultazione che proporrà misure rafforzate in merito alla progettazione etica del prodotto, compresi i ritiri inversi e gli incentivi VIP. In seguito all’annuncio delle misure di blocco e di allontanamento sociale il 23 marzo McArthur ha anche scritto agli operatori online per ricordare le loro responsabilità nella protezione dei consumatori. Nigel Huddleston MP ha scritto agli operatori del gioco d’azzardo in aprile per ricordare loro le responsabilità durante Covid-19 e li ha esortati a dare maggiore risalto ai messaggi di gioco più sicuri.