Continueranno ad essere consentiti i siti web che si concentrano su scommesse sportive, fantasport e poker

Twitch, che è di proprietà di Amazon.com, Inc., vieta alcuni marchi e sponsor di gioco d’azzardo. Saranno consentiti solo quelli con licenza negli Stati Uniti o in altre giurisdizioni che forniscono una protezione sufficiente per i consumatori. Ciò è avvenuto dopo che diversi creatori di spicco della piattaforma hanno chiesto un divieto generale sui flussi di gioco d’azzardo.

“I contenuti sul gioco d’azzardo su Twitch sono stati un grande argomento di discussione nella community e qualcosa che abbiamo esaminato attivamente dall’ultimo aggiornamento delle norme in quest’area. Oggi – si legge in una comunicazione pubblicata stanotte su Twitter – vogliamo aggiornarvi sui nostri piani. Sebbene proibiamo la condivisione di link o codici di riferimento a tutti i siti che includono slot, roulette o giochi di dadi, abbiamo visto alcune persone aggirare queste regole ed esporre la nostra comunità a potenziali danni. Quindi, il 18 ottobre effettueremo un aggiornamento delle politiche per vietare lo streaming di siti di gioco d’azzardo che includono slot, roulette o giochi di dadi che non sono autorizzati negli Stati Uniti o in altre giurisdizioni che forniscono una protezione sufficiente per i consumatori. Questi siti includeranno Stake.com, Rollbit.com, Duelbits.com e Roobet.com. Naturalmente, siamo pronti a identificarne altri mentre andiamo avanti. Continueremo a consentire i siti web che si concentrano su scommesse sportive, fantasport e poker. Condivideremo presto le specifiche sugli aggiornamenti inerenti la nostra politica sul gioco d’azzardo, incluso il linguaggio completo della nostra politica, per assicurarci che tutto sia chiaro sulle nostre nuove regole prima che entrino in vigore il 18 ottobre”. Stake.com, al momento il più popolare dei siti che saranno vietati, ha una licenza rilasciata a Curacao.

La decisione segue la recente sanzione per un totale di 1,45 milioni di euro che l’AGCOM ha inflitto alle societa Google Ireland Limited (750mila euro), quale proprietaria di Youtube – dove erano ospitati video e interi canali che violavano il Decreto Dignità pubblicizzando casinò online e gioco d’azzardo -, e Top Ads ltd (700mila euro), creatrice dei video e proprietaria di 5 canali in tema.

Secondo i dati di TwitchTracker, su Twitch guardare gli streamer giocare d’azzardo è popolare quasi quanto guardare chi gioca a Fortnite. In qualsiasi momento, oltre 50.000 persone guardano le celebrità di Twitch giocare a slot, blackjack e altri giochi d’azzardo, principalmente scommesse con criptovalute come Ether e Bitcoin. Siti come Stake.com sponsorizzano i più grandi influencer per oltre $ 1 milione al mese, secondo quanto riferisce un famoso streamer. Sia gli streamer che i fan di Twitch si quindi sono espressi contro i live streaming del gioco d’azzardo e questa settimana diverse personalità di spicco di Twitch hanno minacciato di interrompere lo streaming live se non si fosse agito subito. Il principale problema evidenziato è che alcuni fan sono rimasti affascinati dal gioco d’azzardo crittografico dopo aver visto partecipare i loro streamer preferiti.

Articolo precedenteScommesse online gestite dalla ‘ndrangheta, processo “Galassia”: in Corte d’Appello confermate cinque condanne (una con pena ridotta) e un’assoluzione
Articolo successivoSnaitech alla 2022 Gaming in Germany Conference