slot
slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Aumentano i cosiddetti “luoghi sensibili” dove non sarà possibile installare slot. La giunta Nassi a Torrevecchia Pia (PV) ha superato le indicazioni a suo tempo date da Regione Lombardia nel 2014 e che riguardano la vicinanza a scuole, oratori, centri ricreativi ecc.

Data la particolare conformazione del territorio, prettamente agricolo, i ragazzi sono portati a riunirsi anche in luoghi diversi da quelli tradizionalmente individuati dalla misura regionale. Macchinette dunque a debita distanza, in futuro, dai tre piazzali antistanti i cimiteri (capoluogo e frazioni di Vigonzone e Zibido al Lambro), oltre che dalle piazze Locatelli e Brera. Ma l’amministrazione è anche voluta andare oltre rendendo quasi off-limits il territorio, a questo punto, alle slot machine. Vi ha infatti incluso anche i quattro percorsi toccati dal pedibus (la linea blu di Torrevecchia Pia composta dai capolinea di via Massara, via Libertà e via Padre Pio, la linea verde di Vigonzone composta dai due capolinea di via Liguria e via Cantone, la linea gialla di Zibido al Lambro composta dai due capolinea di via Pertini e via Piemonte, la linea bianca dell’omonima cascina). Lungo il poker dei tragitti non potrà esserci spazio per nuove collocazioni di apparecchi per il gioco d’azzardo lecito; se non sarà un paese “free slot”, poco ci mancherà.

Commenta su Facebook