I Carabinieri della Stazione di Castel del Piano (GR), al termine di accertamenti scaturiti da un intervento nei pressi di una tabaccheria, hanno denunciato in stato di libertà un uomo di 61 anni, residente a Seggiano, per i reati di furto, tentata truffa e minacce.

Alla base di tutto, un piccolo colpo di fortuna accaduto allo stesso uomo, poi denunciato: una piccola vincita, frutto di un biglietto “gratta e vinci”: appena 100 euro, quelli che il 61enne avrebbe dovuto legittimamente riscuotere come premio risultante da una combinazione vincente del biglietto da lui acquistato in precedenza.

Il protagonista si è quindi recato in un bar ricevitoria, presentando il biglietto: la titolare del bar, svolte le sue verifiche, ha consegnato la vincita all’uomo, il quale tuttavia, forse intravedendo una possibilità di doppio guadagno, approfittando di un attimo di distrazione della titolare, con una mossa fulminea si è riappropriato del biglietto, allontanandosi velocemente.

Per mettere in atto il suo piano, la persona ha subito dopo raggiunto un bar tabaccheria concessionario del servizio di gioco legale, presentando al titolare lo stesso biglietto sottratto poco prima. Il riscontro è stato immediato: il barista ha infatti rilevato l’irregolarità del titolo, in quanto risultava venduto, e la relativa vincita già riscossa. Per tutta risposta, vendendosi negare il secondo pagamento, l’uomo ha minacciato il titolare del locale.

L’esercente ha immediatamente chiamato i Carabinieri, che si sono portati sul posto. I militari lo hanno intercettato nei pressi del secondo bar, da cui tentava di allontanarsi. Condotto in caserma e ricostruiti i fatti, il responsabile è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Grosseto.