Il tennista egiziano Mostafa Hatem è stato squalificato per tre anni dallo sport a seguito di un’indagine della Tennis Integrity Unit (TIU). Hatem ha ammesso due violazioni delle regole del Programma anti-corruzione del tennis (TACP) e oltre allo stop, di cui un anno è sospeso, gli è stata anche inflitta una multa di $3.000, anch’essa sospesa.

Il caso di Hatem è stato giudicato dal consigliere-auditore per la lotta alla corruzione Jane Mulcahy, QC. Tenendo conto dell’ammissione di colpevolezza del giocatore, ha stabilito che al tennista è vietato giocare o partecipare a qualsiasi evento di tennis autorizzato dagli organi di governo del tennis fino all’8 ottobre 2022.

Hatem nella sua carriera ha raggiunto al massimo la posizione 1556 nella classifica ATP.