Azione sinergica, nell’ambito del progetto “Comunità Sicure”, del personale della Questura di Taranto con i colleghi dei Commissariati distaccati di Martina Franca, Grottaglie Manduria e del Commissariato sezionale “Borgo”, con l’apporto di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e delle Polizie Locali dei Comuni interessati.

Nel centro del capoluogo ionico, numerosi i controlli agli esercizi commerciali, ai circoli privati e alle sale da gioco e di raccolta scommesse.

In particolare la Squadra Amministrativa della Divisione PAS della Questura, nel comune di Ginosa nel corso di un controllo ad una sala scommesse di un bookmakers con sede legale all’estero, ha constatato l’assoluta assenza dei titoli autorizzativi alla raccolta delle scommesse, sequestrando tre postazioni adibite alla raccolta delle scommesse e dieci computer messi a disposizione dei clienti per effettuare giocate sulle piattaforme on line. Il titolare ed il gestore del centro scommesse sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria.