Il Tar Lazio ha accolto – tramite decreto – il ricorso presentato da una ricevitoria di Modena contro Adm in cui si chiedeva l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, della revoca della concessione della ricevitoria Lotto, nonché la decadenza della rivendita di generi di monopolio corrente nei medesimi locali.

Si legge: “Considerato che:

– alla luce dei dati concreti che connotano la fattispecie oggetto del ricorso depositato sussistono i presupposti di legge per il rilascio della misura cautelare richiesta;

– al fine di evitare il pregiudizio lamentato occorre sospendere l’efficacia degli atti gravati consentendo lo svolgimento delle attività economiche della ricorrente fino alla prossima camera di consiglio;

– l’esame collegiale della domanda cautelare è rinviato alla camera di consiglio del 22 aprile 2020, nel cui contesto potranno essere assunte le eventuali determinazioni idonee alla definizione del giudizio nello stato in cui versa;

P.Q.M.

Accoglie la domanda di misure cautelari nei sensi di cui in motivazione.

Fissa per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 22 aprile 2020″.