Conformemente alla Legge federale sui giochi in denaro (LGD), l’autorità intercantonale svizzera d’esecuzione si assume l’incarico di redigere un rapporto annuale sull’utilizzo, da parte dei cantoni, degli utili netti derivanti dalle lotterie e dalle scommesse sportive.
L’obiettivo del rapporto è quello di creare trasparenza sull’utilizzo dei fondi da parte dei cantoni. Tutti i cantoni e il Principato del Liechtenstein hanno partecipato al sondaggio somministrato dall’autorità di vigilanza sui giochi e le scommesse. “È necessario consentire alle cerchie interessate di seguire l’iter delle assegnazioni nei singoli cantoni e, se necessario, di svolgere ulteriori accertamenti diretti e mirati presso i singoli cantoni”, fa sapere l’organismo intercantonale.

“Per alcuni casi specifici, inoltre, la Gespa stessa non ha la competenza per influire sull’utilizzo dei fondi nei cantoni, né per verificarne la conformità al diritto federale. Dal rapporto e dalle schede pubblicate dai cantoni si possono evincere in anticipo i settori (sport, cultura, ecc.) ai quali sono stati destinati i fondi. Vengono inoltre fornite informazioni sui processi di assegnazione e di controllo nei singoli cantoni, nonché una breve valutazione della completezza e coerenza dei dati forniti.
Anche dopo il terzo anno di rapporto, Gespa trae ancora una volta conclusioni contrastanti.
Tutti i cantoni hanno ottemperato ai propri obblighi di esecuzione del rapporto e hanno fornito
informazioni sulle procedure di aggiudicazione dei fondi. Permangono tuttavia delle incoerenze. Le strutture e le norme di competenza parzialmente complessi, ostacolano la tracciabilità dei flussi finanziari. Vi è ancora lo spazio per ottimizzare e semplificare i processi, alfine di aumentarne la trasparenza”.

Articolo precedenteLibro Blu 2021 dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (ADM): ecco il report integrale (TESTO)
Articolo successivoSpello (PG), “Borghi Sicuri”: verifiche anche su rispetto normativa slot