Zecure Gaming Limited ha ricevuto un avviso dall’Ispettorato per i giochi (Spelinspektionen) e deve pagare 3 milioni di corone svedesi per le scommesse consentite a partecipanti di età inferiore ai 18 anni. La decisione è stata impugnata dal bookmaker prima al Tribunale Amministrativo e poi alla Corte d’Appello, i Giudici hanno respinto il ricorso. Zecure Gaming Limited ha quindi impugnato la Suprema Corte Amministrativa, che ha confermato la sanzione.

Articolo precedenteScommesse Mondiali di atletica: Jacobs e Tamberi da podio su Snai. Marcell secondo favorito nei 100 metri, Gimbo terzo nell’alto
Articolo successivoReport Giochi, Iaccarino (As.Tro): “Analisi dimensione economica del settore fondamentale per monitorare sostenibilità imprese e tenuta del comparto”