Tra i punti fondamentali del Decreto Dignità, uno degli ultimi lasciti del Governo 5 Stelle-Lega, c’è anche quello relativo allo stop delle sponsorizzazioni legate al gioco d’azzardo. Le conseguenze dirette più evidenti le hanno avute Roma e Lazio con una perdita di 4,5 milioni di euro l’anno, costrette a interrompere i loro contratti di sponsorizzazione delle maglie da gioco con Betway e MarathonBet, mentre la Roma ha dovuto rinunciare anche ad un contratto che prevedeva ulteriori 15 milioni.

La Premier League, termine di paragone preso da PhatosOnline nella sua analisi, riceve l’equivalente di 380 milioni di euro in questa stagione da sponsorizzazioni del comparto gioco d’azzardo legale, in Spagna 19 squadre su 20 hanno una sponsorizzazione con una società di gambling. Le squadre italiane hanno invece dovuto rinunciare a circa 100 milioni di euro, oltre che niente più spot in tv, sponsorizzazioni sulle maglie e cartelloni negli stadi per le agenzie di betting per allinearsi al Decreto Dignità, praticamente l’equivalente dei soldi spesi dalla Juve per acquistare il cartellino di Cristiano Ronaldo nell’estate del 2018.