Lunedì 26 aprile, alle 11, si svolgerà online sulla piattaforma Zoom un seminario sul tema “Gioco d’azzardo patologico e profili di responsabilità giuridica”, organizzato dallo Sportello ESC per giocatori d’azzardo e familiari del Servizio sociale associato dei Comuni di Ravenna, Cervia e Russi e l’Università di Bologna – Campus di Ravenna, facoltà di Scienze Giuridiche.

Il seminario è finalizzato a far conoscere il fenomeno del gioco d’azzardo patologico e le sue conseguenze sulla vita di tutti i giorni. a livello psicologico, relazionale e lavorativo. Saranno in particolare approfondite le conseguenze di tipo legale a cui a volte va incontro chi si ammala di gioco d’azzardo: spesso si arriva ad una situazione di sovra indebitamento con tutte le sue conseguenze. Esistono tuttavia strumenti e tutele legali per sostenere le persone nell’affrontare questo tipo di problemi, previste dalla legge e accessibili tramite servizi sociali e avvocati.

A Ravenna, Cervia e Russi sono due gli avvocati di ESC che offrono consulenza legale ai giocatori e ai familiari. Questo tipo di consulenza è spesso fondamentale per affrontare e ripianare le situazioni problematiche dei giocatori e dei familiari, contribuendo al percorso di cambiamento e di astinenza dal gioco. Il seminario è in particolare rivolto ad avvocati e a studenti di giurisprudenza, ma è aperto anche ad altre persone interessate.

Programma del seminario

Alle 11 saluti dei promotori (Unibo e Servizio sociale associato dei Comuni di Ravenna, Cervia e Russi) e intervento di Valentina Morigi, assessora ai Servizi sociali del Comune di Ravenna; ore 11.15 – “GAP: il fenomeno, la clinica e l’emergenza sanitaria” a cura di Chiara Pracucci, psicologa e psicoterapeuta; ore 11.40 – “Gioco d’azzardo e conseguenze civilistiche sulla persona” di Alessandra Spangaro, ricercatrice senior di Diritto privato, università di Bologna; ore 12.05 “Verso una maggior tutela ed un maggior riconoscimento della patologia: le prime sentenze di assoluzione dei giocatori dal tribunale di Milano” a cura di Giordana Pasini, avvocato penalista; ore 12.30 “Racconto del primo anno di attività dello sportello ESC” a cura di Andrea Caccìa, coordinatore, con Claudia Deufemia e Ziyasch Kadimova, studentesse di Scienze giuridiche e tirocinanti del Comune di Ravenna; ore 12.40 domande di partecipanti.
Contatto umano o acquisti dal divano? Aiutaci a capire se e come sono cambiate le tue abitudini

Le iscrizioni possono essere fatte via mail, scrivendo a sportelloesc@comune.ravenna.it o chiamando il 342.7454232 entro giovedì 22 aprile prossimo.