Sette persone sono state sorprese all’interno di un centro scommesse di Pescara mentre si stavano disputando le partite del campionato di Serie B e l’anticipo della Serie A di calcio sabato 6 marzo. La polizia ha multato tutti per 400 euro a testa e ha sospeso la licenza del locale per 5 giorni.

La verifica è stata eseguita dalla squadra amministrativa della divisione polizia amministrativa e sociale che ha deciso di sottoporre a controllo il locale nel centro della città, dopo aver notato uno strano viavai. Delle sette persone identificate all’interno del centro scommesse, cinque sono state sanzionate in via amministrativa, ai sensi dell’articolo 4 del decreto legge 19/2020, al pagamento di una somma di 400 euro. Per il proprietario e l’addetto della sala giochi, è stata decisa la sanzione amministrativa oltre alla sospensione della licenza per cinque giorni.