Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – I carabinieri della compagnia di Melito di Porto Salvo (RC) diretti dal Capitano Gianluca Piccione, a conclusione di predisposti controlli mirati per la prevenzione e repressione del gioco illegale, la sicurezza del gioco e la tutela dei minori, coadiuvati da personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato di Reggio Calabria, hanno denunciato un 57enne alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria.

Nel dettaglio, è stato accertato che l’uomo, in qualità di titolare, aveva installato presso un circolo associato di Melito di Porto Salvo (RC), 9 slot machine che, prive di numero seriale, predisposte per l’inserimento di denaro contante, erano dotate di doppia scheda di controllo che pilotava le vincite dei giocatori. Sequestrate le apparecchiature e l’incasso.

Commenta su Facebook