Durante i servizi di controllo del territorio svolti lunedì sera, la Squadra amministrativa e le Volanti della polizia di Stato hanno controllato una serie di locali del centro cittadino già noti per alcune violazioni. All’interno di un bar, di proprietà di una cittadina cinese, c’erano alcuni avventori, tra cui un 35enne di origine moldava intento a giocare alle slot. L’ordinanza del Comune di Ferrara prevede che dalle 21 alle 9 del mattino successivo le macchinette vengano spente per contrastare il fenomeno della ludopatia. Alla titolare del bar è stata contestata una sanzione amministrativa di 150 euro per le tre slot ancora in funzione oltre l’orario previsto.

Commenta su Facebook