carabinieri
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Guai per due ragazzi di Augusta (SR) denunciati dai Carabinieri per il reato di furto e simulazione di reato.

Il fatto è accaduto nella serata di ieri quando una telefonata al 112 segnalava una rapina presso una sala giochi ad Augusta.

Giunti sul posto i carabinieri però hanno subito capito che all’interno della sala giochi non vi era stata alcuna rapina, ma solo un furto perpetrato dallo stesso giovane gestore della sala giochi.

Il ragazzo infatti, con la complicità di un amico, aveva asportato dalle “slot machine” presenti all’interno della sala giochi la somma di 1400 euro per coprire alcuni debiti, sperando di farla franca simulando una rapina.

Per i due ragazzi dunque una denuncia a piede libero.

Commenta su Facebook