carabinieri
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – I carabinieri della compagnia di Tropea (VV) hanno denunciato il proprietario di una sala scommesse e comminatogli una sanzione amministrativa di 70mila euro. Nel corso del controllo, i militari dell’arma e il personale di Adm hanno notato l’assenza del titolare non sostituito da alcuna figura autorizzata a prenderne le veci ma bensì solo da una giovanissima dipendente peraltro assunta il giorno prima, lasciando di fatto l’esercizio abbandonato a se stesso.

Successivamente è stata riscontrata la mancata esposizione all’interno del cartello informativo sui giochi proibiti, irregolarità antinfortunistiche, la presenza di un computer che permetteva l’accesso a siti internet non autorizzati. Da qui la denuncia del titolare per la mancanza della suindicata tabella, la sanzione amministrativa e il sequestro del computer che permetteva l’accesso abusivo.

Questi approfonditi controlli, che hanno interessato diversi esercizi commerciali di scommesse e giochi, eseguiti dal comando compagnia di Tropea in occasione dell’inizio dei Mondiali di calcio e del conseguente maggiore flusso di scommesse, erano volti al controllo del rispetto delle norme impartite dal Monopolio di Stato che regolano le scommesse sugli eventi sportivi e la fruizione delle slot.

Commenta su Facebook