Non era un party clandestino, come si aspettavano le forze dell’ordine, ma un casinò fuori dalle regole, specie in tempi di pandemia. E al suo interno è stato beccato anche Gabigol, protagonista meno di un mese fa della cavalcata trionfale con il Flamengo che ha portato alla conquista del Brasileirão. L’attaccante brasiliano, tornato ad alti livelli in patria dopo la negativa esperienza all’Inter, è stato individuato sotto un tavolo dalla Polizia Civile insieme ad altre circa 200 persone in una bisca clandestina a Vila Olímpia, nella zona sud di San Paolo. Insieme a lui erano presenti anche altri volti noti in Brasile, come il rapper MC GUI, e tutti sono stati portati via dai poliziotti che hanno provveduto alla chiusura e sequestro del locale. I fermati devono rispondere dei reati contro la salute pubblica e il gioco d’azzardo. A causa della pandemia sono stati subito condotti in questura per fornire dei chiarimenti in merito. Le circa 200 persone portate in questura, nell’accettare di partecipare a tutti gli atti giudiziari richiesti, hanno evitato l’arresto in flagrante con il termine circostanziale. Sono stati poi rilasciati dopo aver firmato un mandato con l’impegno di testimoniare in futuro.

Lo riporta SkyTg24.