Maxi operazione della Guardia di Finanza contro l’infiltrazione di Cosa Nostra nelle scommesse illegali online. Nell’operazione denominata “Doppio Gioco” sono indagate 336 persone.

I militari, con il supporto dello Scico di Roma, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 23 indagati in Sicilia, Emilia Romagna, Puglia, Germania, Polonia e Malta.

I reati ipotizzati dalla Dda sono esercizio abusivo di gioco e scommesse, evasione fiscale, truffa aggravata e autoriciclaggio con l’aggravante di avere favorito l’associazione mafiosa Santapaola-Ercolano. Il Gip ha disposto il sequestro di beni e società per 80 milioni di euro.