“La brillante operazione del comando provinciale della Guardia di Finanza, con l’ausilio dello Scico guidato dal generale Alessandro Barbera e coordinata dalla DDA di Catania mette in luce le ramificazioni della mafia nel gioco online. L’inchiesta si e’ dipanata tra Italia, Germania, Polonia e Malta e ha portato al sequestro di 80 milioni di euro. È la dimostrazione della capacita’ transnazionale della criminalita’ organizzata e di accumulare ingenti risorse illecite. Un duro colpo al clan Santapaola-Ercolano ma che deve farci comprendere come la mafia non solo ha capacita’ tecnologiche, ma soprattutto la capacita’ di infiltrarsi in ogni settore economico e contaminarlo. Se oggi abbiamo 336 indagati e 23 arrestati e’ la dimostrazione delle grandi capacita’ investigative delle nostre forze dell’ordine e della magistratura ma anche la gravita’ della minaccia mafiosa nella nostra societa’”. Così in una nota i componenti M5S della commissione parlamentare Antimafia.