I carabinieri della Stazione Palermo Villagrazia, durante uno specifico servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dei giochi illegali, svolto unitamente a personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Sezione Controlli di Palermo, hanno ispezionato una sala scommesse nel quartiere Villagrazia di Palermo. Nel corso degli accertamenti è stato riscontrato che nella sala giochi le scommesse venivano raccolte abusivamente. Il titolare è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Palermo, sono state elevate sanzioni amministrative per un ammontare di 50.000 euro e le apparecchiature presenti sono state sequestrate. I militari, inoltre, hanno elevato la sanzione amministrativa di 400 euro ciascuno nei confronti del titolare e di due clienti che si trovavano all’interno della struttura, nonché comminato la chiusura di 5 giorni per il mancato rispetto della vigente normativa anti-Covid-19.

Articolo precedenteMilano, Comuni del Corsichese contro il gioco patologico
Articolo successivoLivorno, Perini (Lega): “L’ippodromo è salvo”