Lo scorso ottobre ha rubato un ingente quantità di gratta e vinci, dal valore di 2000 euro, in una tabaccheria di Pieve al Toppo, frazione di Civitella in Val di Chiana (AR). La titolare aveva denunciato il furto e i carabinieri, dopo le indagini, hanno rintracciato e denunciato la donna. Gli accertamenti effettuati dai militari, anche attraverso la visione delle immagini di videosorveglianza pubbliche e private, hanno consentito di ricostruire la dinamica del furto ed identificarne l’autrice. La donna, un’italiana 40enne, durante l’orario di apertura della tabaccheria, si è introdotta all’interno con la scusa di osservare gli oggetti esposti per fare degli acquisti, e, approfittando ella distrazione del personale, ha raggiunto il luogo dove erano depositati i gratta e vinci da mettere in vendita e li ha asportati, occultandoli al di sotto dei vestiti. I gratta e vinci sono stati ritrovati proprio a casa della donna, ma ormai erano già stati usati.