Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Contro l’ordinanza del sindaco di Rovigo, Massimo Bergamin, che ha disposto precisi limiti orari per il funzionamento delle slot, si stanno levando gli scudi di chi sostiene il proprio diritto a fare impresa.

Ad aprire la via era stato il Bingo che si trova in Fattoria, che aveva impugnato di fronte ai giudici del Tar, il Tribunale amministrativo regionale, l’ordinanza del primo cittadino. Ora si accoda anche una grossa sala Vlt che si trova in viale Porta Po, anche questa ha presentato ricorso.

Commenta su Facebook