slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – «Due anni fa il Comune di Rosignano Marittimo (LI) ha approvato un regolamento che prevede l’impossibilità di aprire locali con slot nelle vicinanze di punti sensibili, come ad esempio le scuole. Inoltre sono stati previsti sgravi sul pagamento della Tari per quegli esercenti che decidono di eliminare le slot. Da allora soltanto l’Arci di Gabbro ha fatto richiesta per avere questa agevolazione».

E’ quanto dichiarato dall’assessore del Comune di Rosignano Marittimo (LI), Daniele Donati, riferendosi al circolo Arci “Il nibbio” nella frazione di Gabbro, l’unico locale del territorio rosignanese ad aver portato a termine la procedura prevista dall’amministrazione comunale per chi decide di dismettere le slot machine. L’agevolazione ammonta a circa il 50 per cento della tassa sui rifiuti che il locale avrebbe dovuto pagare l’anno passato.

Commenta su Facebook