Un’occupazione che dura da anni, quella che più ha resistito nel tempo. Il Nuovo Cinema Palazzo nel quartiere San Lorenzo è stato sgomberato martedì mattina: apposti i sigilli agli ingressi mentre alcune porte sono state saldate.

Advertisement

Lo sfratto è stato eseguito dall’ufficiale giudiziario con alcuni rappresentanti della proprietà dell’edificio che, come noto, era stato occupato alla proposta della società che ne detiene le mura di realizzarvi una sala d’intrattenimento.

L’ex cinema in piazza dei Sanniti era stato occupato l’11 aprile del 2011: “Attualmente è in corso un’altra ristrutturazione da parte di una società privata, dell’intera struttura per ospitare ed allestire un casinò con tanto di slot machine e giochi virtuali. L’ennesimo esempio di una cultura non cultura legata solo al gioco d’azzardo e all’impoverimento e alla mortificazione delle potenzialità artistiche e culturali dell’intera città di Roma” scrissero all’epoca gli attivisti per esplicitare i motivi dell’occupazione di quegli spazi.

In realtà la chiusura è durata solo poche ore: gli attivisti hanno riaperto la sala verso le 10.30.